di Gioele Fioritto

Cari Copernicani, 

già dall’anno scorso sono state proposte attività sportive alle assemblee, come tornei di pallavolo, basket, calcio a 5 e ping pong. I tornei nascono per stare in compagnia ma con la convinzione di vincere per avere gloria eterna, come i personaggi mitologici raccontati nei poemi omerici.
I tornei si basano su un’organizzazione molto dettagliata da parte dei nostri rappresentanti d’istituto con l’aiuto dello staff assemblee (studenti che vengono ad aiutare per l’organizzazione). Tutti sono stati autorizzati grazie al via libera del dirigente scolastico.
Per iscriversi a tutti i tornei sportivi basta compilare un Google moduli con il nome del capitano e con il suo numero di telefono, il nome della squadra e i componenti.
Il torneo di pallavolo era composto da 16 squadre, si iniziava alle 9:15 con le prime due sfide in contemporanea; il campo della palestra era diviso in due campi per diminuire i tempi di svolgimento. Il torneo inizia dai quarti di finale e solo i più forti e fortunati arriveranno fino alla finale con tutta la scuola che supporta le due squadre. Questa assemblea è stata vinta dai “Diabolici” contro gli “ Sgacchisti” che hanno battuto con un parziale di 22-20 la squadra “topi” capitanata da Pietro Flaiban (4Alsa).
Il torneo di ping-pong invece si è svolto nella palestrina, è stato organizzato da Simone Copetti 5H, Alessandro Distratis 5CLSA e Samuel Favotto 5H ed in tutto ci sono stati ben 32 partecipanti, che si sono sfidati individualmente in una fase ad eliminazione diretta, quindi sedicesimi, ottavi, quarti, semifinali e finale. Il vincitore è stato Alessandro Distratis, che ha battuto in finale Simone Copetti con un risultato di 21-16.
Durante l’assemblea di dicembre, i rappresentanti hanno organizzato  il torneo di calcio a 5, lo staff assemblee ha reso la palestra il più sicura possibile per evitare infortuni ai giocatori. Le squadre partecipanti erano 8. Il torneo è iniziato subito dopo la campanella della prima ora. Le squadre avevano 5 minuti per riscaldarsi per poi iniziare con i quarti di finale che duravano 10 minuti, le semifinali duravano 15 minuti e la finale due tempi da 15 minuti. Si giocava a “porte chiuse”, quindi senza pubblico ma con la supervisione di alcuni professori. Durante tutto il torneo non si potevano fare scivolate ed erano presenti due arbitri sui due falli laterali. Uno dei due arbitri aveva 3 cartellini: giallo, rosso e blu. Il cartellino giallo si usava quando un giocatore commetteva un fallo involontario ma allo stesso tempo aggressivo. Il cartellino rosso era dato per comportamenti oltre al limite, come commettere fallo grave o mancare di rispetto agli arbitri. Infine, il cartellino blu era di 3 gradi; il primo grado comportava l’esclusione per 3 minuti dalla partita in corso,dato a chi è vistosamente nervoso; il secondo comportava l’esclusione per l’intera partita in corso se il giocatore fa 3 falli di reazione; per concludere, il terzo grado comporta l’esclusione per l’intero torneo al giocatore che fa un fallo pericoloso a palla lontana.
La squadra vincitrice del torneo, cioè Disledrosatori di crucche con capitano Di Giandomenico Mauro (4B), ha posto fine alla cavalcata quasi trionfale del Manchester Simy capitanata da Morgan Bidut (4Clsa) che non appena avrà l’occasione ci riproverà.
In questa assemblea di febbraio è stato proposto il torneo di basket, che ha visto la partecipazione di ben 12 squadre in 4 gironi da 3. Il torneo ha visto scontrarsi la squadra Cop contro i pagliacci che con un parziale 21-54 li vede vincere questo torneo.