di Arianna E. Oian
Animali fantastici e dove trovarli è il nuovo capolavoro cinematografico della Warner Bros ed è il primo film di una nuova serie che precede le avventure di Harry Potter nel mondo magico.

La storia è incentrata su Newt Scamander, il magi-zoologo britannico più famoso al mondo, e sulle sue avventure a New York. Dopo un viaggio attorno al mondo per studiare le creature magiche, il mago decide di recarsi nella penisola americana per riportare Thunderbird, un’enorme aquila, nel suo ambiente naturale. Ma la situazione non è così semplice.

Grindelwald, uno dei maghi oscuri più potenti di tutta la storia, sta seminando disordine e terrore in Europa e i colleghi americani temono che alcuni infiltrati siano giunti in città. Il M.A.G.U.S.A, l’equivalente del ministero della magia nel Regno Unito, controlla con precisione gli ospiti da tutte le parti del mondo per fermare, se necessario, alleati del malvagio mago britannico. Inoltre anche nella società dei babbani, chiamati dai maghi americani No-maj, si avverte un cambiamento pericoloso e alcune persone cercano di dare la caccia a maghi e streghe per eliminarli definitivamente.

Dopo lo sbraco in America del Nord, Newt conosce Jakob Kowalski, a causa di uno Snaso, creatura simile a una talpa e affamata d’oro, uscito dalla sua valigia. Jakob Kowalski è un cuoco che per povertà non riesce ad aprire la sua panetteria ed è costretto a lavorare in una fabbrica di cibo in scatola. La valigia di Newt è veramente straordinaria: in essa il magi-zoologo ha creato un ambiente magnifico per le creature da lui studiate e che vuole riportare successivamente in libertà: pianure, montagne, ghiacciai e deserti sono gli ambienti in cui possono vivere gli straordinari animali.

Successivamente i due incontrano Tina Goldstein, un Auror del ministero americano, che inizialmente si mostra piuttosto rigida nei loro confronti: un mago non registrato e un No-maj ,che ha assistito a incantesimi, non possono vagare per New York, data la minaccia in corso. I suoi dubbi vengono immediatamente respinti dal M.A.G.U.S.A che l’aveva radiata in precedenza per aver attaccato una babbana.

Rattristata, ma ancora determinata a essere ascoltata, torna a casa assieme ai due compagni dalla sorella Queenie, una Legilimens, strega che riesce a leggere i pensieri di chi le sta attorno.

Questo è il nuovo quartetto che si muoverà tra le insidiose vie di New York per scoprire chi si nasconde dietro gli strani avvenimenti recenti e per permettere a Newt di liberare Thunderbird e tornare nel Regno Unito per pubblicare il suo nuovo romanzo sugli Animali fantastici.

A differenza dei pareri contrastanti sul libro sul figlio di Harry, uscito recentemente, il film sembra soddisfare le aspettative dei fan. La storia è interessante, i nuovi personaggi sono tremendamente divertenti e una New York degli anni 20 completa la magia della trama. Il cast di fama internazionale (Eddie Redmayne nei panni di Newt e Johnny Depp in quelli di Grindelwald) ha dato ancora più notorietà al film e attirato fan dei due talentuosi attori.

Dopo 5 anni dai Doni della morte, nasce una nuova saga più entusiasmante che mai. I Potterhead hanno aspettato pazientemente un ritorno della magia e non sono stati affatto delusi.

Il regista David Yates, che aveva diretto in precedenza gli ultimi quattro film su Harry, si è riscattato dopo i risultati non ottimali e il suo nome ha riguadagnato prestigio. Le critiche sulle pellicole precedenti riguardavano l’omissione di particolari essenziali alla piena visione del mondo potteriano: la mai citata fondazione di Hermione , il C.R.E.P.A, la descrizione quasi nulla della vita di Tom Riddle e del passato di Silente.

Forse il successo del regista è dovuto all’assenza di un volume pubblicato, ma ciò potrà essere valutato solo in seguito alla visione dei cinque film.

La Rowling ha confermato la produzione della pentalogia che coprirà un arco di tempo tra il 1926 e il 1945 e che vedrà la comparsa di nuovi personaggi che si legheranno inequivocabilmente a Newt, Grindelwald e al suo nemico assai noto, Silente.

I dettagli rivelati sulla prossima pellicola, che purtroppo sarà visibile al pubblico solo nel 2018, non sono piuttosto numerosi, sebbene la Rowling abbia già quasi terminato la sceneggiatura del secondo capitolo, il terzo vedrà la luce solo nel 2020 e la serie si concluderà nel 2024.

Davanti ai Potterhead ci sono ancora molti anni di attesa e pazienza per vedere concluso l’intero capitolo che di sicuro ci soddisferà, darà gioia e felicità e speriamo che nuovi eventi, o anche un’altra pubblicazione letteraria, continui ad incrementare questo mondo meraviglioso.