dal TEXAS: Giulia Zanin

Nonostante la scuola americana punti molto alla socializzazione tra gli studenti, non esistono le assemblee di istituto, come le intendiamo noi, ovvero una giornata interamente dedicata agli studenti. Come faccio a saperlo? Sto trascorrendo l’anno all’estero in una scuola americana, nello stato del Texas. Qua negli Stati Uniti sono comuni le attività che fanno stare gli studenti insieme dopo la fine delle lezioni, i cosiddetti “club”. I club si riuniscono dopo scuola in un’aula stabilita una o più volte alla settimana, e spesso viene portato del cibo ai meeting, come patatine, cupcakes, bibite… Alcuni club sono per esempio di spagnolo, di pesca, di fotografia. Ci sono però i presidenti degli studenti, che possono considerarsi i nostri rappresentanti d’istituto; cinque per ogni anno, quindi in tutto venti, che fanno da tramite tra gli studenti e l’amministrazione, e sono anche quelli che aiutano a organizzare l’Homecoming, il Prom o in generale gli eventi extrascolastici. Vi starete chiedendo cosa sono? Qualcuno di voi, che ha visto un film ambientato in una High School americana sicuramente lo saprà già! Si tratta di due balli, che si tengono rispettivamente all’inizio e alla fine dell’anno scolastico. All’Homecoming può partecipare chiunque e si possono invitare amici da altre scuole, mentre il Prom è riservato agli studenti dell’ultimo anno, e quello della mia scuola si terrà a fine aprile in un hotel molto elegante Downtown Houston. In entrambe le occasioni vengono votati il King e Queen della serata, che vengono preselezionati tra gli studenti che si distinguono durante l’anno scolastico. Questo tipo di sondaggi sono molto comuni e anche di questi si occupano i presidenti degli studenti. Per esempio nella mia scuola viene eletto il “Teacher of the Month”, per cui si vota il professore preferito ogni mese. Inoltre quest’anno, in occasione delle elezioni presidenziali, a scuola si era fatto un sondaggio circa il candidato preferito.

Tra le attività che coinvolgono gli studenti ci sono le Pep Rally, che solitamente cadono nelle giornate delle partite di football, basket o baseball, quando le lezioni iniziano mezz’ora dopo e tutti gli studenti si riuniscono in palestra per assistere alla performance delle cheerleader e della banda e dove vengono fatti dei giochi a squadre con i giocatori delle diverse squadre sportive che gareggiano uno contro l’altro. Le sfide sono diverse e divertenti come per esempio passarsi le uova di bocca in bocca senza romperle, il tiro alla fune, e giochi di questo genere.

Inoltre, sempre in occasione degli eventi sportivi, a cui avrete capito si dà molta importanza, vengono organizzate parate intorno alla scuola, o per i corridoi, cantando l’inno della scuola e camminando dietro alla banda con le cheerleder.

Ogni due settimane gli studenti hanno un’ora libera durante il giorno, chiamata “study hall”, quando gli insegnanti sono in riunione. Durante quest’ora, che è la cosa che più si avvicina a una nostra assemblea, gli studenti si riuniscono nella libreria, nella mensa e in alcune aule vengono proiettati dei film.

Circa una volta al mese, invece, il gruppo di teatro, l’orchestra e il coro della scuola si esibiscono in diverse serate nel grande auditorium della scuola, e l’affluenza è piuttosto numerosa. Questo mese la mia scuola organizza anche un contest chiamato “Mister Cy Woods”, una specie di talent show, dove i ragazzi più estroversi si sfidano per il titolo di Mister della scuola!